Intensivo di

COSTELLAZIONI SISTEMICHE RITUALI

Metodo Ahbleza

 

Giuseppe Marena Photograpy https://www.flickr.com/photos/enigmi/

photo by Giuseppe Marena Photograpy https://www.flickr.com/photos/enigmi/

Non aspettare di finire l’università,
 di innamorarti,
 di trovare lavoro,
di sposarti, di avere figli,
 di vederli sistemati,
 di perdere quei dieci chili, 
che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina,
 la primavera,
 l’estate,
 l’autunno o l’inverno.
 Non c’è momento migliore di questo per essere felice. 
La felicità è un percorso, non una destinazione. Lavora come se non avessi bisogno di denaro,
ama come se non ti avessero mai ferito 
e balla, come se non ti vedesse nessuno.
 Ricordati che la pelle avvizzisce, 
i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni. 
Ma l’importante non cambia:
la tua forza e la tua convinzione non hanno età. 
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela. 
Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza. 
Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida.
 Finché sei vivo, sentiti vivo. Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.  

Madre Teresa di Calcutta

 

Giornata intensiva dedicata all’espansione della consapevolezza,

Attraverso le Costellazioni sistemiche rituali,  avremo l’opportunità di trasmutare credenze limitanti, blocchi e quegli aspetti sentiti come un ostacolo, freno o vincolo alla naturale espressione del Sè ed alla realizzazione di ciò che sentiamo buono per noi.

Momenti di meditazioni attive , musica e movimento ci aiuteranno ad entrare in uno stato di profondo ascolto del proprio Sè Corporeo,  all’esplorazione e scoperta delle nostre più intime emozioni, dei nostri bisogni reali,  delle nostre risorse, fino a raggiungere una  connessione con l’ Essenza interiore che abita il nostro corpo.

L’approccio totalmente pragmatico ed esperienziale ci permette, all’interno di uno spazio sicuro,  di contattare il sentire del corpo,  come una risorsa, senza la necessità di un’analisi intellettuale.

“La mente mente, il corpo no”

E’ possibile così imparare ad affidarsi a qualcosa di più grande di noi, accogliere quello che l’esistenza ha da offrirci, celebrando la Vita liberi da vecchi e dolorosi schemi e senza l’illusoria intrusione dell’Ego.

Attraverso l’ascolto del corpo, le emozioni e i sentimenti che ci permettiamo di  percepire si espandono dando voce ad un rinnovato dialogo interno che spontaneamente si trasmuta  in un nuovo equilibrio nel donare e ricevere Amore.

Il cerchio, le radici, la nostra essenza

Quante volte nella nostra vita ci capita di ripetere e rivivere le stesse situazioni dolorose, quante volte ci sentiamo bloccati, incapaci di dare una risposta adeguata, incastrati in dinamiche di relazioni o di vita da cui non vediamo uscita. Quante volte non ci sentiamo “abbastanza”. Abbastanza amati, abbastanza voluti, abbastanza bravi o buoni o professionali….. A volte magari ci diaciamo che siamo fatti così, altre volte magari ci sembra di vivere una vita non nostra. Eppure le scelte le facciamo noi, liberamente… o almeno così sembra.

Spesso, molto spesso, ciò che pensiamo sia una libera scelta, è invece una reazione a qualcosa che abita profondamente dentro di noi:  le nostre credenze, i nostri schemi mentali,  ormai così radicati dentro di noi, che ne siamo completamente identificati. Pensiamo di essere fatti in una certa maniera, pensiamo di volere questo o quello, pensiamo che una certa cosa sia giusta o sbagliata. Inconsciamente , le nostre scelte ed azioni sono basate  proprio su questi schemi mentali, originatisi tantissimo tempo fa, quando eravamo piccoli, o ancora prima, per non soffrire più, per non sentire più quell’antico dolore, quei traumi o ingiustize che abbiamo vissuto o addirittura ereditato.

Dietro il nostro pensiero esiste un’altra verità: quella del cuore, quella del corpo. Queste parti di noi che spesso ignoriamo, racchiudono dentro di sè , in ogni cellula, tutti i traumi e le sofferenze vissuti, i condizionamenti e adattamenti che sono stati necessari per sopravvire.

Questi dolori silenziosi, hanno dato origine alla nostra struttura di pensiero, di personalità, generando dei meccanismi automatici,che ci proteggono dal contatto con quell’antica sofferenza, a cui è impossibile accedere tramite il pensiero.

Cuore e corpo racchiudono anche tutto ciò che c’è di buono e di bello in noi, i nostri talenti, aspirazioni, perfino la capacità di accogliere, accettare …. Di Amare. Solo superando la corazza della mente è possibile accedervi.

Nel cerchio di costellazioni sistemiche rituali, dolcemente ed in uno spazio protetto, via accompangamo nell’esplorazione dello spazio del corpo e del cuore, sciogliendo antiche lacrime, traumi congelati, credenze protettive e  lasciando alla verità del cuore e delll’Anima la possibilità di esprimersi, sciogliere, e guarire.

La forza del cerchio, la forza degli antenati, la forza della Vita si dispiegano all’interno di Rituali sistemici, costellazioni sistemiche rituali ed esplorazioni personali con ruota di guarigione di ispirazone nativo-americana.

Un passo alla volta, ci possiamo riappropriare davvero della nostra vita, prendendoci la nostra repsonsabilità rispetto al sentire del cuore, ampliando a poco a poco la sensibilità nell’ascolto del corpo, che diventa allora un nuovo amico, come un navigatore che ci aiuta nelle scelte di vita. Smettiamo allora di voler cambiare gli altri, e diventiamo consapevoli che l’unico cambiamento possibile è quello dentro di noi.

 

 

Se sei interessato, clicca QUI  per vedere i prossimi appuntamenti

oppure vai alla sezione CONTATTI

 

Photo by Giuseppe Marena Photography

Ringraziamo di Cuore il Giardino dei Libri, per il suo contributo nel diffondere la consapevolezza e conoscenza